• Biografia
  • News
  • Recensioni
  • Discografia
  • Galleria
  • Audio-Video
NICOLA PASZKOWSKI foto sito 2012
Nicola Paszkowski si è diplomato in direzione d’orchestra con il massimo dei voti al Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze. Si è perfezionato con Ferdinand Leitner a Salisburgo, con Carlo Maria Giulini a Siena, con Emil Tchakarov a Venezia.
Attivo sia in campo sinfonico sia nel teatro d’opera, ha collaborato con numerose istituzioni, tra le quali l’Orchestra Toscanini di Parma, l’Orchestra della Toscana, il Teatro Verdi di Pisa, l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, la Filarmonica di Torino, l’Orchestra Sinfonica Siciliana, la Sinfonica della Provincia di Bari, l’Orchestra Regionale Veneta, l’Orchestra Haydn di Bolzano, le Orchestre del Teatro dell’Opera di Roma, del Teatro Lirico di Cagliari e del Teatro Massimo di Palermo, la Filarmonica di Montecarlo, la Filarmonica di Cracovia e ha diretto numerosi concerti, dal Messiah di Händel, al ciclo completo dei Concerti per pianoforte e orchestra di Beethoven (trasmesso da RAI SAT), Requiem di Fauré (trasmesso da RAI TRE), Requiem di Mozart, i Concerti di Capodanno al Maggio Musicale Fiorentino.
Ha diretto l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini al Ravenna Festival ed in numerose occasioni, orchestra con la quale collabora ancora abitualmente.
Nel 2009 ha diretto una nuova produzione di Don Giovanni al Festival di Montepulciano con la regia di Francesco Micheli.
Nel 2010 ha diretto in Vaticano il concerto offerto da Giorgio Napolitano in onore del quinto anniversario di Pontificato di Benedetto XVI, con l’Orchestra Giovanile Italiana un concerto al Festival Anima Mundi di Pisa, ed il Concerto per la Pace in Israele e Palestina trasmesso in mondovisione dalla Rai.
In seguito è stato invitato a Ravenna per una nuova produzione di Trovatore al Teatro Alighieri con l’Orchestra Luigi Cherubini e la regia di Cristina Mazzavillani, in coproduzione con la Fondazione Pergolesi-Spontini di Jesi, il Teatro dell’Aquila di Fermo, il Comunale di Ferrara, il Teatro Verdi di Pisa e il Rendano di Cosenza, produzione eseguita anche alla Royal Opera House Muscat in Oman.
Nel marzo 2011 ha diretto Nabucco al Teatro Mariinskij di San Pietroburgo con l’Orchestra e Coro del Teatro dell’Opera di Roma.
Al Ravenna Festival 2012 ha diretto la Trilogia Verdi Rigoletto, Trovatore, Traviata (anche in onda su TV SAT Sky Classica), con riprese di Rigoletto per l’inaugurazione del nuovo Teatro del Barehin, di Traviata al Teatro Comunale di Ferrara e di nuovo tutta la Trilogia al Teatro Municipale di Piacenza.
Ha diretto nuovamente a Ravenna nella Stagione 2013/14 la “Trilogia d’Autunno Verdi&Shakespeare” Macbeth, Otello, Falstaff, titolo quest’ultimo ripreso a Lucca e nella Stagione 2014/15 nei Teatri di Piacenza, Savona, Reggio Emilia e Ferrara, con prossima ripresa ad Ancona nella Stagione 2015/16.
Nella Stagione 2014/15 Nicola Paszkowski ha diretto il nuovo allestimento de Il barbiere di Siviglia nella coproduzione Teatro Goldoni di Livorno, Teatro del Giglio di Lucca, Teatro Verdi di Pisa, Teatro Coccia di Novara.
Ha diretto inoltre numerosi concerti sinfonici tra i quali il concerto di apertura del Festival Beethoven a Varsavia, quelli al Teatro Lirico di Cagliari con musiche di Khačaturjan, Musorgskij, Čajkovskij, con l’Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini di Parma al Sommer Festival di Bad Kissingen con musiche di Morricone, Haydn, Boccherini, Tschaikowksy, Mozart; vari concerti con l’Orchestra Luigi Cherubini tra cui il Gala Verdiano a Roncole Verdi anche trasmesso da RAI UNO.
Tra i prossimi impegni, dirigerà il Concerto Sinfonico di apertura della Stagione Estiva 2015 dell’Opera di Firenze (programma con musiche di Verdi e Rossini).
Nicola Paszkowski è stato alla guida della nuova Orchestra Giovanile del Teatro dell’Opera di Roma, già direttore docente dell’Orchestra Vincenzo Galilei della Scuola di Musica di Fiesole e dell’Orchestra Giovanile Italiana, con la quale è stato più volte invitato a dirigere in importanti stagioni concertistiche in Italia e all’estero.
Ha inciso per le case discografiche Dynamic, Arts International, Fenice, Brilliant.